Corso di Massaggio Connettivale

Nel Week End

Il massaggio connettivale è un trattamento molto efficace, che interviene in profondità e produce benefici su tutto il corpo. I metameri sono le fasce nervose che si trovano sulla schiena, dove il massaggiatore lavora per avventare le tensioni. Può essere utile per alleviare il mal di schiena, i dolori addominali, i dolori relativi alle articolazioni e va a riequilibrare il sistema nervoso. Il corso prevede i fondamenti teorici del meccanismo d’azione e basi neuro–fisiologiche delle manipolazioni del tessuto connettivo. Il terreno sul quale agisce l’azione delle manipolazioni del connettivo è quello delle zone riflesse del tessuto connettivo, che non è costituito solo dal tessuto sottocutaneo, ma da tutto il tessuto si sostegno del corpo, di cui fanno parte ossa, cartilagine, legamenti, tendini, tessuto di riempimento che circonda gli organi interni, nervi e vasi sanguigni; esso rappresenta circa il 16% del peso corporeo e serve come sostegno meccanico alla struttura corporea, come mezzo d’unione, da qui la parola connettivo, fra le cellule e gli organi interni, come tessuto ammortizzatore, come mezzo di trasferimento di energia meccanica (tendini) e come trasportatore di sostanze nutritive e prodotti catabolici in più, e infine come serbatoio d’acqua. Il 23% dell’acqua all’interno del corpo si trova nel tessuto connettivo.

Le manipolazioni delle zone riflesse del tessuto connettivo sono in grado, attraverso diversi meccanismi di realizzare differenti azioni:
1. Influenzare direttamente in sede, un connettivo alterato, siano cicatrici o disturbi dell’irrorazione locale.
2. Mettere in movimento meccanismi generali di regolazione dinamica del circolo sanguigno.
3. Influenzare, per mezzo di modificazioni della irrorazione sanguigna, ma anche con la liberazione di sostanze specifiche dai tessuti, la mobilizzazione meccanica massaggiando il tessuto connettivo sottocutaneo, creando una reazione chimica tissulare, verificando con ciò la capacità locale o generale del tessuto connettivo a trattenere acqua.
4. La manipolazione, attraverso diverse vie, può stimolare impulsi nervosi e, per mezzo di riflessi, può provocare reazioni anche in organi molto lontani.

Tecnica

La tecnica della manipolazione del connettivo è caratterizzata da uno scorrimento della cute sul suo supporto; si opera così una trazione stimolante sul tessuto connettivo sottocutaneo e interstiziale. In base a ciò si lavora prevalentemente sulle inserzioni tendinee dei muscoli, lungo i setti muscolari, sui margini delle aponeurosi, sulle fasce superficiali e capsule articolari, sugli apparati legamentosi, ecc. L’esecuzione manuale della manipolazione avviene per mezzo del dito medio e dell’anulare, qualche volta con la mano piatta. Ogni trattamento inizia dal sacro–coccigeo, dove si torna sia durante la seduta che alla fine di essa.

Docenti

Dott. Luis Duarte Alessandri: Fisioterapista, Kinesiologo, Posturologo

Pre Iscrizione per i nostri Corsi